ARCHIVIO

Una biblioteca materiale della storia della moda: oltre 150.000 capi e accessori databili tra la fine dell'Ottocento e i primi anni 2000 provenienti da ogni parte del mondo. Capi esclusi dalla vendita ma disponibili al noleggio per professionisti del settore: designer, uffici stile, stylist, riviste di moda, ricercatori, esperti, docenti e studenti.

Un mondo che assume una valenza anche sociale e diventa bisogno di recupero e attenzione alla salvaguardia della nostra storia, un luogo destinato a preservare la memoria del costume, ma anche tappa fondamentale dell'attuale processo creativo dei designer.


Gli abiti e gli accessori sono selezionati per l'archivio secondo criteri diversi: dall'importanza del brand, del designer o della sartoria, fino alla rarità, l'eccentricità, il dettaglio, la particolarità modellistica o dei materiali con cui sono realizzati.

L'area espositiva dell'archivio, dedicata al noleggio, si estende su vari piani del Vintage Palace e in aree limitrofe, affianca abiti firmati ed esclusivi a capi da tutti i giorni, sportivi, militari, da lavoro. Racchiude quindi un'ampia visione della storia del costume dell' ultimo secolo, includendo anche accessori quali foulard, occhiali, borse e scarpe.


Di particolare interesse è la collezione di capi militari, divisi per paese e periodo di provenienza, e di denim storici che rappresentano il punto di partenza della collezione A.N.G.E.L.O.


La selezione di abiti datati tra la fine dell'Ottocento e gli anni Venti e Trenta, i più rari e delicati, sono catalogati e riposti in condizioni ottimali per la loro conservazione: sono avvolti in fogli di carta velina non acida per assorbire l'eventuale umidità e proteggerli, riposti in orizzontale all'interno di scatole di cartone. Questa selezione di abiti d'epoca è disponibile principalmente per mostre, o richieste specifiche.


A.N.G.E.L.O. è ad oggi considerato tra gli addetti del settore, un punto di riferimento a livello internazionale per l'intero sistema moda.



L'archivio è consultabile solo previo appuntamento.

A.N.G.E.L.O. Vintage Palace
48022 LUGO (RA), Corso Garibaldi, 59
[T] 0545 35200
[F] 0545 34440
[@] angelo@angelo.it

ARCHIVIO DIGITALE

L'archivio storico A.N.G.E.L.O. racchiude oltre 180 mila capi e accessori di diverse epoche e provenienze ed è accessibile su appuntamento.

L'archivio storico A.N.G.E.L.O. racchiude oltre 180 mila capi e accessori di diverse epoche e provenienze ed è accessibile su appuntamento.


Questa biblioteca materiale della moda richiama professionisti del fashion da ogni parte del mondo, in particolare uffici stile delle case di moda, stylist, giornalisti, esperti museali e studiosi, proponendosi come mecca nel campo della storia del costume sia per la ricerca in loco che per il noleggio di capi a scopo di studio, servizi fotografici o mostre.


Da A.N.G.E.L.O. amiamo non solo custodire il passato con cura, ma anche adattarci all'innovazione per rendere l'esperienza d'archivio affascinante, funzionale e orientata alle esigenze del cliente.


Per questo abbiamo creato il progetto “Digital Vintage”, che mira a digitalizzare ogni pezzo contenuto nell'archivio fisico e renderlo visionabile online su richiesta tramite una piattaforma web, dando vita a un servizio unico nel panorama internazionale.


Il progetto intende offrire ai professionisti del settore la possibilità di accedere all'archivio da remoto, quindi comodamente dall'estero o a distanza dalla posizione geografica dell'archivio, incrementando inoltre le tipologie di servizio disponibili (dalla richiesta di noleggio online di capi selezionati alla ricerca di foto, passando per l'acquisto di book fotografici di singolo prodotto) e permettendo a più utenti di accedervi contemporaneamente.


Il servizio già offerto dall'archivio fisico sarà reso così ancora più efficiente. I clienti avranno così accesso a un prezioso patrimonio storico ovunque si trovino.


Grazie a “Digital Archive”, A.N.G.E.L.O. offrirà una combinazione di servizi inediti a una clientela più ampia e diversificata, contribuendo alla valorizzazione del Made in Italy e alla conservazione della storia del costume a livello mondiale.


Il progetto è Cofinanziato dal fondo europeo di sviluppo regionale.